Viviamo in un tempo in cui è facile ottenere ogni genere di informazione, un click su un sito ed ecco: tutti a conoscenza dello scibile! E poi articoli su ogni rivista, trasmissioni, messaggi su ogni media. Leggi di più

Gli studi condotti per definire la relazione tra dieta e psoriasi hanno spesso portato a risultati contraddittori, ma pare certo che una dieta ipocalorica a basso apporto di grassi, particolarmente ricca di frutta e verdura può migliorare il decorso della malattia.

Bandite le diete che dichiarano effetti prodigiosi e rapidissimi preferiamo prendere in considerazione la piramide della dieta mediterranea (inserita nel 2010 nella lista dei Patrimoni culturali e immateriali dell’umanità) seppure con qualche suggerimento.(vedi sotto)

Dobbiamo tenere conto che oggi sono quasi scomparsi dalla nostra tavola alimenti indispensabili alla salvaguardia della nostra salute quali cereali completi, oli spremuti a freddo mentre è smisuratamente cresciuto l’uso di alimenti insaccati, conservati, precotti, cibi raffinati come zuccheri e farine.

Da qui la raccomandazione di utilizzare verdure e frutta di stagione e in generale alimenti freschi per apportare al nostro fisico la quantità giusta di vitamine e minerali.

Un altro suggerimento riguarda la cottura degli alimenti: per le verdure preferire la cottura a vapore, per le carni evitare cottura a alte temperature (grigliate, fritte)

Dobbiamo lavorare per ottenere un organismo sano e vigoroso quale benzina per fare funzionare le cure cui ci sottoponiamo e un organismo sano e vigoroso lo possiamo conservare o ristabilire con un tenore di vita corretto, con esercizio fisico (qualche bella camminata sarà sufficiente: ci interessa una pelle pulita e non un corpo palestrato) e una alimentazione giusta.

Il cibo non è forse un farmaco, ma un buon cibo può mantenerci in salute e ridurre i rischi di contrarre temute patologie

Un accenno importante sull’obesità

E’ noto che i pazienti affetti da psoriasi sono spesso in sovrappeso rispetto alla popolazione in generale e frequentemente obesità. Leggi di più
Il controllo del peso corporeo è molto importante perché può influire sulla scelta delle terapie sistemiche e sulla loro efficacia.
La perdita di peso e una corretta alimentazione unite a esercizio fisico possono contribuire a diminuire la gravità della patologia, ridurre le recidive.

Dieta deriva dal greco “Diaita” che significa equilibrio, stile di vita.

Quella che noi chiamiamo dieta mediterranea è in realtà un regine ispirato al modello di vita dei popoli che si affacciano sul mar mediterraneo ( Italia, Grecia, Spagna essenzialmente) basato su cibi stagionali, il modo di cucinarli ma anche su attività, semplicità.
La piramide della alimentazione mediterranea ci arriva dalla tradizionale triade greca: frumento, olio, vino cui si aggiunsero verdure frutta pesce e carni. Comprende 3 pasti principali e due spuntini.

Consigli per pazienti con psoriasi

Alimenti da evitare

  • conserve
  • Pane bianco o raffinato (sostituire con gallette di riso)
  • Zuccheri raffinati
  • caramelle, dolciumi (sostituire con frutta secca, fico, uva, dattero)
  • bibite gassate e zuccherate
  • cibi pronti
  • salumi e insaccati
  • margarina
  • alcolici (1 bicchiere di vino al giorno è concesso)

    Alimenti da limitare

  • cioccolato (preferire quello fondente)
  • latticini (yogurt e parmigiano reggiano oltre 36 mesi di invecchiamento)
  • caffè
  • sale – sostituire con: capperi, erbe aromatiche, spezie, alghe
  • carne, pesce, uova (1 volta al giorno)

    Alimenti consigliati

  • riso, grano saraceno, sesamo, quinoa
  • olio di oliva exstra vergine spremuto a freddo
  • olio di girasole, lino, noce, spremuti a freddo
  • spinaci, carote, broccoli, avocado, mirtilli
  • semi oleosi (noci, mandorle,nocciole)